Le camarille di corte Bersani-Renzi-Vendola

Assistiamo in questi giorni all’ennesima commedia all’italiana, la farsa si chiama questa volta “Primarie del PD”.
Perche’ farsa? Perche’ al solito le primarie cosi’ come sono realizzate nel nostro paese (e probabilmente anche altrove) non sono null’altro che la riproposizione su scala ridotta dei processi di (il)legittimazione delle competizioni elettorali vere, con alcune “aggravanti”:

1. aumento dei costi della politica: le primarie costano, chi paga?
2. corpo elettorale aleatorio: votano solo gli iscritti o tutti i cittadini possono iscriversi? Truppe cammellate avanti, c’e posto
3. i demagoghi comunque prevalgono

Ce ne sarebbe ancora da scrivere, ma il disgusto complessivo prevale sulla logica razionalizzante …

Aggiungi un commento