Mogherini “Lady PESC” … e’ proprio quello di cui l’Italia e l’Europa hanno realmente bisogno?

Ottimo affare, non c’è che dire … abbiamo assistito ad un ennesimo compromesso al ribasso dopo la fallimentare gestione Ashton.
La scelta della Mogherini come Alto Rappresentante non ci convince per nulla, ne’ per quanto concerne l’interesse della UE ne’ dal lato italiano.

In questo momento di forte tensione internazionale, anche alle porte dell’Europa, occorre rilanciare la funzione dell’Alto Rappresentante ed una nomina “forte”, di una personalità con una solida esperienza internazionale avrebbe giovato, ma non e’ stata questa la scelta, dettata invece da ben altre considerazioni, non ultima quella di non mettere ulteriormente in difficoltà Renzi ora che i nodi stanno venendo al pettine e che i proclami non bastano più.

Si certo, ci sono state resistenze iniziali da parte dai sostenitori della linea dura rispetto ai Russi (e di questo abbiamo anche scritto in questo forum), ma evidentemente queste sono state superate quando e’ apparso evidente che questa soluzione faceva comodo anche a loro.
In altri termini, probabilmente Renzi e’ stato accontentato non perché i grandi elettori siano stati particolarmente intimiditi dal cipiglio del Matteo nazionale, ma in quanto ad essi e’ stata servita una soluzione su un piatto d’argento che risolveva i loro problemi lasciandoci ora con il cerino in mano.
  
Ma e’ questo l’interesse dei cittadini italiani e di quelli europei?

Noi possiamo solo limitarci ad osservare che l’Italia ottiene un “portafoglio” che e’ una scatola vuota, affidato peraltro ad una persona che ha una limitatissima esperienza internazionale, cittadina di un paese che non ha mai avuto nella politica estera il suo forte dalla morte di Cavour e lascia campo libero agli altri paesi in dicasteri chiave come il commercio e l’industria.

Che altro dire?

Aggiungi un commento