Il nostro telegrafico punto di vista sul G20 in Australia

Di seguito trovate quelle che per noi sono le conclusioni salienti del G20 appena conclusosi in Australia.
  • Importanti conclusioni tecniche per il futuro del mondo concernenti il denaro sporco, l’ambiente, le tasse, lo sviluppo economico
  • Nessun cedimento degli USA che rimane l’unico paese a non avere segnato l’accordo per cambiare gli assetti di potere del FMI
  • La Cina incita i BRICS ad andare avanti ed a trasformare l’alleanza economica in alleanza integrale politica, economica e di difesa per “la pace del mondo”
  • Sovraesposizione mediatica dei leader occidentali, specialmente della UE, che sono debolissimi a casa loro e fanno da megafono alle posizioni americane;
  • Putin è sfuggito all’accerchiamento mediatico ed al pressing politico dell’occidente ritirandosi in buon ordine (soldato che scappa, buono per un’altra battaglia).
  • Renzi continua a comportarsi come il re degli italiani che non sono cittadini, ma sudditi. Noi non abbiamo diritto di sapere qual’è la politica estera del governo, nel caso esista. Un vero e proprio dittatore, pure codardo; almeno Mussolini parlava al balcone. All’estero, lui si acquatta, non dice nulla e fa’ il servo fedele di mille padroni. Non è neanche una infinitesima parte del grande Cosimo de Medici o di Lorenzo il Magnifico. 
Non occorre sottolineare come nostra stampa abbia riportato in maniera distorta gli avvenimenti.Ad esempio, parlare di un Putin isolato è obiettivamente demagogia.

(F.P.)

2 Comments

  • Francesco Pulpito
    Posted 18 Novembre 2014 19:48 0Likes

    Concordo soprattutto sull'ultimo punto. Putin non è stato escluso dal G20, è lui che sta escludendo l'Occidente

  • Giuseppe Fiamingo
    Posted 19 Novembre 2014 16:15 0Likes

    A mio modesto avviso, il fatto che Putin sia andato via prima della fine del G20 é la prova che si sia trovato isolato.

Aggiungi un commento