IL RUOLO DEL LEGISLATORE NELLE QUESTIONI SCIENTIFICHE : IL CASO VACCINI

Al solito, di una questione tecnico-scientifica se ne fa una questione politica … sul tema vaccini, come su altri simili, il legislatore dovrebbe basarsi su criteri di costo-beneficio e indicatori di benessere sociale basata su criteri quali:

  1. Qual è il rischio della non vaccinazione per la collettività?
  2. Qual è il rischio della vaccinazione rispetto all’incidenza della malattia a seguito di non vaccinazione?
  3. Qual è il costo diretto della vaccinazione rispetto ai costi di una epidemia?
  4. Qual è l’accessibilità sociale di una epidemia?

Solo se vi è trasparenza su questi criteri allora l’obbligatorietà o meno può essere decisa serenamente. Tutto il resto sono chicchere fra due campi ugualmente dogmatici ed ideologici.



Aggiungi un commento