ASTENSIONISMO ATTIVO: DATO SCHIETTAMENTE POLITICO.

Roberto Rizzardi Qui un sacco di gente si indigna per l’invito al non voto, ma come denuncia il livello di astensione, ormai consolidato tra un 25% delle politiche e un 50% di molte consultazioni amministrative e regionali, il dato è schiettamente politico, e non denuncia tanto una scarsa coscienza civica quanto una carenza di offerta politica.
Molto semplicemente esiste un settore, vasto e sempre più consistente, dell’elettorato che non si sente più rappresentato da alcuno, al punto che nemmeno più un “voto contro” risulta appetibile.
Molti di quelli che qui si stracciano le vesti per questo invito probabilmente non hanno quel problema. Sono contento per loro, ma mi infastidisce molto il loro tono virtuoso, che si accompagna alla totale indisponibilità ad accogliere le ragioni altrui.


Aggiungi un commento