SPESA PUBBLICA, GRIMALDELLO PER STIMOLARE L’ECONOMIA?

Il ”lavoro” non è una variabile indipendente dal contesto economico e sociale. Ora, la ”politica” è uno degli elementi che contribuisce e facilita la creazione di questa visione complessiva, ma certamente non la sola e questa visione non può avere successo se non è intimamente condivisa dalla società.
Pregiudizialmente siamo per il ”minimum government” quindi diffidiamo dall’utilizzare la spesa pubblica come grimaldello per stimolare l’economia…lo ”stato” dovrebbe limitarsi a fornire i servizi pubblici essenziali non soggetti alle leggi di mercato e creare le condizioni di questo sviluppo economico ”armonico e sostenibile” ( non utilizziamo il termine ”crescita” di proposito).
Ed a maggior ragione in un paese come l’Italia dove il debito pubblico e’ a livelli ormai insostenibili. Intendiamoci, il dato assoluto del debito in se vuol dire poco, ma i paragoni bisogna farli “mele con le mele” … USA sono gli USA come Giappone e’ il Giappone … sostenibilità del debito si basa su credibilità del paese … ed il nostro non e’ certo in testa a questa classifica, per questo sale il differenziale con i titoli di stato di altri paesi, il famigerato spread; ma questo lo abbiamo già spiegato, per chi lo può e vuole capire …

Aggiungi un commento