… DEI BUOI E DEGLI ASINI …
Le “democrazie” (sostanziali o sedicenti) si lamentano sempre più spesso di interferenze da parte delle “autocrazie” (vere o presunte) nel loro processo “democratico” (manipolazioni del consenso durante le elezioni; fake news; hackers, etc etc) e cosi’ fanno queste ultime rispetto alle interferenze nei loro affari interni (con i “diritti umani” spesso ipocritamente e “doppiopesisticamente” sbandierati per colpire rivali geopolitici e propedeutica alla c.d. “dottrina della guerra preventiva“) …

… e se cominciassimo invece tutti a riflettere anche sull’atteggiamento da tenere rispetto a chi non condivide il set di valori dichiarativi fondamentali? 

Aggiungi un commento