BUONE NOTIZIE: FINALMENTE IN APPLICAZIONE NEI VARI STATI MEMBRI LA NUOVA DIRETTIVA EUROPEA SUI PAGAMENTI BANCARI (PSD2).
Molti di voi staranno in questi giorni ricevendo informative dalle vostre banche in merito alle messa in opera delle norme previste dalla PSD2. La direttiva 2015/2366, pubblicata nel 2016 o cui effetti stanno producendosi a livello degli stati membri in in questi giorni, proibisce tutte le tariffe e spese supplementari [per i pagamenti elettronici, quindi i commercianti non possono ad esempio più chiedervi un supplemento per i pagamenti sotto una certa cifra.

PSD2 estende il suo campo di applicazione agli ordini di pagamento fra i paesi dello Spazio Economico Europeo (28UE + Islanda, Liechtenstein e Norvegia), quale ne sia la valuta. In concreto, i costi legati ad un trasferimento da l’Euro ad un’altra valuta di uno dei paesi SEE saranno da ora in avanti distribuiti fra compratore ed acquirente.

PSD2 diminuisce da 150 a 50 euro la franchigia di responsabilità del cliente per uso indebito ed illecito del suo mezzo di pagamento elettronico. In concreto, salvo frode accertata o colpa grave del cliente, se siamo stati oggetto di furto o di altra frode, saremo responsabili solo fino a 50 euro.

E tutto ciò, lo ripetiamo, vale sia per gli acquisti online sia per quelli con carta di credito ad un terminale pos. 
 
 
 
 

Aggiungi un commento