INFERNI FISCALI 2- PARTE

Il problema di questi inferni fiscali e’ che il welfare e’ stato utilizzato in maniera clientelare a scopi politici . Adesso che non c’e’ più trippa per gatti bisogna cominciare a togliere i privilegi ed e’ sempre operazione dolorosa.

Ennesima dimostrazione che più stato non significa per forza maggior qualità.

Il circolo vizioso e’ molto difficile da spezzare se non con un radicale cambiamento di natura antropologica. L’espansione abnorme della spesa pubblica e’ un effetto dello sforzo delle ”élites” dominanti per perpetuare il proprio potere in un regime di ”democrazia dichiarativa” elettorale, quale sia il proprio colore politico . Il vero atteggiamento ”eversivo” contro il potere o lo status quo e’ proprio quello di rimuovere questo grimaldello e responsabilizzare l’individuo.

Buona riflessione.

Aggiungi un commento