IL GOVERNO GIALLO-VERDE: PROMESSE, PROPAGANDA E POCHI FATTI.

 Andrea Puccio
– All’indomani del crollo del ponte Morandi il governo annuncia la volontà di nazionalizzare la rete autostradale e poi inserisce nella manovra economica 2019 un piano di privatizzazioni del valore di 18 miliardi di Euro. La classica politica del bastone e la carota nel migliore dei casi.
– Di Maio: “Se saremo noi al governo in due settimane bloccheremo il progetto di costruzione del gasdotto in Puglia”. Il Tap si farà perché ci sono troppe penali da pagare, così ufficialmente il governo afferma. Ma in realtà il gasdotto verrà costruito perché gli Stati Uniti così vogliono, preoccupati per la troppa dipendenza dell’Europa dal gas russo proveniente dal gasdotto Nord Stream, di prossima realizzazione.
– Salvini: “Abrogheremo la Legge Fornero”. Tutti in pensione con quota 100 ma con un taglio dell’assegno pensionistico che potrà arrivare fino al 30 per cento
– Di Maio: “Se passerà un condono su Ischia mi iscriverò al Pd”. Nel decreto su Genova è stato inserito un articolo che permette di condonare gli abusi edilizi compiuti sull’isola. con i voti di due parlamentari campani di Forza Italia, come avveniva nei peggiori mercati delle vacche dei governi precedenti dai 5 Stelle combattuti. Ma quando un voto serve non si guarda in faccia nessuno alla faccia del cambiamento.
– Invece di far pagare le tasse a chi non le ha pagate il governo inserisce nella manovra economica 2019 la rottamazione delle cartelle esattoriali e cancella la precedente proposta per estendere il carcere agli evasori. Il Presidente Conte definisce il provvedimento la soluzione che permette agli onesti di pagare le tasse. Ma i contribuenti onesti mi risulta sono quelli che pagano le tasse e le imposte alle scadenze, non chi se ne dimentica dando la colpa alla crisi, tanto prima o poi arriva un condono.
– Il governo approva il Decreto Sicurezza ed intanto dal 1 gennaio al 31 ottobre i morti sul lavoro arrivano a 611. Quale è la sicurezza che si vuole tutelare?
– Con le ruspe per sgombrare le occupazioni a Roma e con i guanti bianchi per trattare con Casa Pound che ha occupato uno stabile da anni nella capitale di cui non paga le bollette e ruba l’energia elettrica.
– Salvini: Toglieremo le sanzioni alla Russia”. Ma Trump non vuole e in Europa si vota per prolungarle contro i nostri interessi nazionali tanto sbandierati dai due partiti per semplice propaganda elettorale.
I tassi di interesse che si sono alzati per il governo non sono un problema ma in questi mesi la spesa per interessi ed aumentata di oltre un miliardo di Euro.
– Se i tassi di interesse si manterranno al livello attuale per tutto il 2019 la spesa per gli interessi aumenterà di sei miliardi di Euro e si mangerà parte delle risorse ottenute con il maggiore indebitamento.
Per finanziare tutte le promesse della campagna elettorale il governo ricorre ad un ulteriore indebitamento, ma prima delle elezioni i due partiti avevano affermato di avere un piano di risparmio sulle spese per bilanciare le maggiori uscite, dove è finito questo piano? ?
– Salvini: “Ridurremo le accise sulla benzina”, ma negli ultimi mesi i carburanti sono aumentati di circa l’8 per cento.
– Il reddito di cittadinanza non sappiamo ancora come verrà assegnato e chi ne beneficerà nonostante se ne parli da cinque anni, ma il Movimento 5 Stelle a costo di fare un obbrobrio non può retrocedere pena una grande figuraccia. Le idee sono tante, la platea è più grande del previsto ed i soldi sono pochi.
– In Sicilia i grillini hanno appoggiato i comitati contro la costruzione del Muos, le grandi antenne del radar militare statunitense, ma poi giunti al governo la Ministra della Difesa Trenta non ha potuto tirarsi indietro, rispettando il volere del padrone americano.
– Non è stato minimamente messo in discussione l’ampliamento della base americana di Camp Derbi che prevede la costruzione di una ferrovia per collegarla al porto di Livorno. Tale base è la più grande base militare Usa fuori dal territorio statunitense.
Sicuramente mi sono dimenticato qualcosa, ma solo con questo mi continuo a chiedere come questo governo abbia il consenso che i sondaggi gli danno. Mi chiedo soprattutto come molte persone pensino che meglio questi che gli altri, che bisogna farli governare, che bisogna dargli una possibilità, che in fondo rappresentano le istanze dei cittadini e dei più deboli.

Aggiungi un commento