GHEDDAFI E L’ORO AFRICANO: UNA MINACCIA ALLA SUPREMAZIA DELL’OCCIDENTE.

 
– Roberta Fassio-
Gheddafi e la sua precipitata fine, una storia curiosa. Andava a braccetto di Sarkozy in Francia e godette di ottimi rapporti con i vari governi succedutisi in Italia fin dai tempi del papa grigio Andreotti e tutti ricorderanno l’ottimo rapporto che aveva con Berlusconi.
Le ragioni della nostra connivenza con Gheddafi son fin troppo ovvie per dilungarmi, basta la parola magica petrolio e gli interessi di aziende come l’Eni e di conseguenza del paese.

Aggiungi un commento