BARABBA, IL NOSTRO LEADER

Di Marialuisa Colonna Romano

È stato dimostrato come storicamente i popoli siano stati responsabili dell’affermazione nel proprio Paese di dittature brutali per natura in quanto devono imporsi e sopprimere la minoranza dissenziente. Per George Orwell il popolo governato da persone incapaci, corrotte e crudeli non è vittima ma complice. Ma è anche dimostrato come nella storia le persone dotate di una coscienza capace di comprendere i valori umani, abbiano il compito di fare il possibile per far progredire i popoli. Ricordo alcuni libri in cui si racconta come nei secoli l’umanità abbia fatto progressi sia sul piano sociale sia sul piano economico. Io più di altri mi sento scoraggiata nel constatare la terribile involuzione di molti popoli che tendono a ricreare dei mostruosi meccanismi tesi a distruggere la convivenza civile e la libertà. Ma questo non ci esime dal dovere di rimboccarci le maniche e lavorare magari soltanto nel proprio piccolo spazio. Anche se il Vangelo ci ricorda che il popolo duemila anni fa scelse di salvare Barabba piuttosto di Gesù Cristo, oggi bisogna impegnarsi per salvare il Cristo. Kant disse “il cielo stellato sopra di me, la legge morale in me”. Le stelle ci sono sempre, anche quando ci sono le nuvole e non si vedono.

Aggiungi un commento