UNGHERIA: NUOVA ARMA DI DISTRAZIONE DI MASSA

Che Orban non sia esattamente il prototipo del leader “democratico e progressista” non e’ un mistero.

Ma che un esponente di punta della disastrata classe politica e dirigente italiana come Carlo Calenda proponga espulsione Ungheria dalla UE ha del patetico per non dire altro.

Da che pulpito vogliamo dare lezioni ad un paese straniero?

Da quello di un paese deficitario in termini di democrazia sostanziale, con intere regioni in mano al crimine organizzato, “malapolitica” imperante ed un sistema sociale al collasso?

Cerchiamo di guardare la nostra trave prima della pagliuzza altrui.

Aggiungi un commento