ERIC BEN ARTZI: MATEMATICO E GENTILUOMO

Una notizia passata un po’ in secondo piano in questi giorni estivi prima e concitati poi … Eric Ben Artzi, genio matematico analista dei rischi finanziari, la “gola profonda” che ha rivelato le pratiche scorrette della filiale USA di Deutsche Bank, ha rifiutato un compenso di 8 milioni di $ dalla SEC (l’autorità di vigilanza sulla borsa USA), spiegandone i motivi con una lettera al Financial Times
In estrema sintesi Eric, che e’ stato licenziato da DB dopo le sue denunce, sostiene che:
  • i soldi dovrebbero andare a compensazione dei veri danneggiati dell’operazione (i dipendenti licenziati e gli azionisti della banca che pagheranno la mega multa di 55mln di $ alla SEC);
  • il sistema delle “revolving doors”, le “porte girevoli” che troppo facilmente consentono ai funzionari pubblici statunitensi di entrare a libro paga delle compagnie private e viceversa e’ pernicioso;
  • e’ inaccettabile e malsano che nessuno dei vertici di DB si stato perseguito personalmente e siano potuti uscire dalla storia con i loro enormi benefits finanziari (e questo anche a causa del punto “2”)
Morale della favola: i veri gentiluomini idealisti esistono ancora … cerchiamo di ricordarli, apprezzarli e preservarli.
Discutine con noi nel nostro forum su FaceBook.

Aggiungi un commento