METALMECCANICI: DA OGGI A RISCHIO 140.000 POSTI DI LAVORO.

DA OGGI A RISCHIO 140.000 POSTI DI LAVORO, PER VIA DEL JOB ACT NON SARA’ PIÙ POSSIBILE PAGARE LA CASSA INTEGRAZIONE.
Sono 140.000 i lavoratori metalmeccanici coinvolti da situazioni di crisi dei comparti degli elettrodomestici, della siderurgia, dell’ICT e Telecomunicazioni, dell’elettronica, dell’automotive, con oltre 80.000 lavoratori metalmeccanici interessati dalla cassa integrazione straordinaria. In totale sono ben 144 i tavoli di crisi aziendale dei vari settori aperti al Ministero dello Sviluppo Economico al 30 giugno 2018 che riguardano 189.000 lavoratori. Sono, inoltre, 31 le aziende che hanno cessato l’attività in Italia per delocalizzare all’estero mettendo a repentaglio oltre 30.000 posti di lavoro. Vi sono, poi,147 gruppi di imprese interessate da procedure di amministrazione straordinaria.

CSV: Senza una visione di “sviluppo economico” che sia al contempo efficiente, armonica e sostenibile, l’illusione del “lavoro” sarà ridotta alla dazione episodica e non elevata alla prospettiva di lungo periodo atta a poter pianificare la propria vita e raggiungere la propria soddisfazione individuale.

L’Italia ha bisogno di una visione precisa di sviluppo economico. Un piano serio che dia le vie generali dei settori che sono da seguire e quelli che invece si possono trascurare. Senza una visione complessiva di lungo periodo rimangono solo le “grandi opere” che danno lavori precari per un lasso di tempo limitato senza discostarsi da una visione assistenzialista.

Aggiungi un commento