SANITA’: LA POLITICA DEI ROBIN HOOD ALLA ROVESCIA

Riceviamo e volentieri pubblichiamo da Marialuisa Colonna Romano

La politica del Robin Hood alla rovescia.

La gestione della sanità pubblica è sempre più caratterizzata da un lato da episodi di clientelismo e dall’altro di consistenti tagli di posti letto e di figure professionali.

Tuttavia nonostante tutto continuano ad esistere persone che con grandi sacrifici cercano di rendere migliore il servizio sanitario. Non sono competente in materia, ma la direzione attuale di chi governa le istituzioni è quella di privilegiare il privato e di ridimensionare sempre più il pubblico. Altrimenti come fanno a ridurre drasticamente le tasse? Tasse che peraltro soprattutto negli ultimi decenni hanno finanziato più o meno direttamente le tangenti piuttosto che i servizi pubblici.

Lasciati gestire peraltro a chi è molto disponibile a permettere consistenti “creste” sempre a danno di quei servizi pubblici (in particolare la sanità) e a favore dei soliti “signori”. Continuo a non capire comunque il motivo per cui questo modo di gestire le istituzioni in Italia sia tuttora quello vincente.

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

Aggiungi un commento