… SUMMIT NOTTURNI TRA TOGATI E POLITICI (PD) PER SPARTIRSI IL VOTO, LA TAVOLO ANCHE IL PRESIDENTE DELLA LAZIO LOTITO.

La supercimice “trojan” nel cellulare di Palamara, ha rivelato i retroscena dei tentativi di Palamara per fare nominare un procuratore gradito al posto di Pignatone.

Alle riunioni serali per spartirsi i voti per scegliere il nuovo procuratore di Roma c’erano due deputati PD, Cosimo Ferri e Luca Lotti , cinque consiglieri del CSM e il presidente della Lazio Clauido Lotito, il quale avrebbe omaggiato l’amico romanista Palamara di biglietti da distribuire agli amici.

Un vero tsunami che segna l’ora piu’ buia per il CSM. Noi di Candidati senza Voce ci auguriamo che sia la buona occasione di fare uscire la politica dalla giustizia ed avere una VERA separazione tra i 3 poteri dello Stato.

Aggiungi un commento